Gravissimo lutto per Max Biaggi. “Non mi hai aspettato…”


Grave lutto per Max Biaggi: nelle ultime ore il pilota sei volte campione del mondo, attualmente testimonial dell’Aprilia e team manager della squadra Max Racing Team in Moto3 ha perso il papà. Pietro Biaggi aveva 77 anni e si è spento a Roma il papà. Max, impegnato a Le Mans nella sua attività manageriale, appena raggiunto dalla notizia ha fatto rientro a Roma, come riporta La Gazzetta.

A dare per primo la brutta notizia è stato il giornalista e direttore di Sky Sport motori Guido Meda: “Uomo genuino e verace, il vero artefice della carriera e degli inizi di Max, che anche nei momenti di polemica nei quali qualche volta Max è caduto, aveva sempre una sorta di genuinità romanaccia ma carina e goliardica nell’affrontare i momenti difficili. Un uomo buono, un bravo papà e un bravo nonno che ricordiamo tutti con grande affetto e simpatia”. (Continua dopo la foto)







Biaggi, commerciante da tempo in pensione, è stato un punto di riferimento importante per la vita ma anche la carriera di Max, che ha sostenuto fin dai primi passi da pilota sulla pista di Vallelunga e nell’impegno con la Sport Production, ricorda ancora la Gazzetta. Nel paddock era conosciuto come ‘Er sor Pietro’. Presenza costante ma discreta, negli anni aveva conquistato la simpatia di tutti, anche dei rivali del figlio. (Continua dopo la foto)




Max ha condiviso un’immagine molto commovente di lui che tiene la mano al padre su Instagram: “Non si è mai pronti per questo! Ma ora più che mai io non lo sono proprio. Non mi hai aspettato Papà mio. Ho provato invano ad arrivare in tempo ma ho fallito. Il mio più grande rammarico è stato quello di non essere riuscito ad abbracciarti per l’ultima volta chissà se riuscirò mai a perdonarmelo… Ma conoscendomi bene lo escluderei. Tu per me ci sei stato sempre e io avrei dovuto essere lì al tuo fianco. Ho una voragine nel cuore. Come vorrei che oggi non fosse oggi. Perdonami. Sei e rimarrai sempre il mio Eroe Massimiliano”. (Continua dopo foto e post)


 


A Natale scorso Max, 48 anni il prossimo 26 giugno, aveva pubblicato una foto con il papà su Twitter, ricordano quanto fosse per lui una figura basilare, soprattutto dopo la separazione dalla madre: “Non è difficile diventare padre! Essere un padre: questo è difficile” W.Busch. Buon Natale a te papà mio”, la didascalia dello scatto social con papà Pietro. Oggi e domani, le moto del Max Racing Team correranno col nastro nero sulla carena in segno di lutto.

Era un Dio greco, ma a furia di ritocchini Gabriel Garko si è trasformato. Oggi è così

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it

Keeping sharing simple...