Giulia De Lellis lancia una linea di costumi ma non tutte potranno indossarli


Giulia De Lellis accende la polemica. La bella influencer, forse qualcuno lo sapeva già, forse no, è diventata stilista. Ma dai? Sì, esatto. Lo ha fatto per il brand Bikini Lovers, per il quale ha firmato una capsule collection di costumi da bagno ispirata agli anni ’90. La nuova linea di costumi, attesissima, è stata lanciata sul mercato da poco ma ha già sollevato polemiche. E anche un po’ di delusione.
Il motivo? Non tutte la potranno indossare e il motivo è presto detto: le taglie dei costumi realizzati dalla De Lellis vanno dalla 38 alla 42. Alcuni modelli, pensate, sono disponibili solo in taglia unica. La collezione che Giulia De Lellis ha realizzato per Bikini Lovers si chiama Miami ed è coloratissima. Non a caso si ispira agli anni ’90, in particolare a Beverly Hills 90210. Fanno parte della collezioni bikini e costumi interi, ognuno dei quali porta il nome di un personaggio del telefilm più amato di quegli anni. Continua a leggere dopo la foto








Per esempio Donna è intero e sgambato con delle decorazioni in pizzo. Brenda ha il reggiseno con il ferretto, mentre Cindy è triangolo. Le ragazze sono già tutte pazze per questi costumi e non vedono l’ora di acquistarli per essere di tendenza in spiaggia. Purtroppo, però, alcune dovranno abbandonare il loro sogno: i costumi arrivano solo fino alla taglia 42 quindi le ragazze che indossano taglie più grandi non avranno la possibilità di realizzare il loro sogno. Continua a leggere dopo la foto






Strano. Perché nell’ultimo periodo la moda sta diventando sempre più inclusiva, anche in passerella si vedono sempre più corpi “normali”. E quindi, in questo panorama, la decisione di Bikini Lovers con le sue taglie che non vanno oltre la 42, è piuttosto impopolare… A volte, poi, ci sono brand che realizzano collezioni per donne curvy. Lo hanno fatto Asos, Mango, H&M, la cui campagna beachwear per il 2019 ha fatto il giro del web grazie alla sua modella con la pancetta. Continua a leggere dopo la foto



 

Ma quanto costano i costumi della De Lellis? Tra i 75 e gli 85 euro quindi non sono proprio economici… Ma tanto non c’è problema: sono solo per le magre o magrissime. I diversi modelli, da quelli interi ai tanga, non vanno oltre la 42, alcuni sono taglia unica e i reggiseni non vanno oltre la terza. Insomma, se non siete perfette, scordatevi questi costumi. A noi sembra un po’ una follia e voi che ne pensate?

Topless esagerato per Giulia De Lellis. E salta fuori la voce: “È ancora più grande”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it

Keeping sharing simple...