Sesso in villa comunale, ma per i due amanti finisce male: multa a quattro zeri


Due uomini sono stati sorpresi nel bel mezzo di un approccio sessuale nella villa comunale di Napoli. La Polizia Municipale li ha trovati su una panchina a pochi metri dall’area giochi dei bambini. (Continua a leggere dopo la foto)








Il momento di passione è costato loro molto caro: i due sono stati condannati a pagare una multa di ventimila euro per atti osceni in luogo pubblico. I due uomini, infatti, erano in un luogo visibile da chiunque passasse nelle vicinanze. Inoltre, il fatto è avvenuto in tarda mattinata. Un orario, quindi, nel quale l’area è spesso gremita di persone e famiglie con bambini al seguito. (Continua a leggere dopo la foto)






Si erano appena seduti e stavano iniziando a spogliarsi, quando sono stati notati da molti passanti che hanno immediatamente segnalato la coppia alle forze dell’ordine. La Polizia Municipale si è recata immediatamente sul posto. Al loro arrivo, i due uomini che avevano già interrotto il rapporto ed erano ancora in zona, sono stati fermati e identificati. (Continua a leggere dopo la foto)



La coppia non è stata denunciata, poiché il reato di atti osceni in luogo pubblico è stato recentemente depenalizzato ma sono state aumentate le multe: data la natura del luogo e la possibile presenza di bambini è stata applicata la sanzione massima, diecimila euro a testa, con diffida di non ripetere simili atti. Ulteriori indagini sono in corso per capire se gli uomini si conoscessero o se uno di loro si stesse prostituendo; quest’ultima possibilità potrebbe far aprire delle indagini sui luoghi della prostituzione nel napoletano.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it

Keeping sharing simple...