Facebook E Instagram Down, Sito E App Non Funzionano: Centinaia Di Segnalazioni


DALLE ORE 16 di oggi sito e app di Facebook non funzionano: a segnalarlo sono centinaia di utenti in varie zone degli Stati Uniti. A confermare il disservizio numerosi tweet che segnalano anche il “down” di Instagram, la piattaforma foto e video di proprietà di Zuckerberg. (Continua dopo la foto)



Facebook tornerà presto”, è il messaggio comparso ad alcuni iscritti che oggi non sono riusciti ad accedere al servizio. Il motivo, secondo i dettagli diramati, è “manutenzione in corso”, con la promessa che in qualche minuto l’emergenza “verrà risolta”. Infine: “Grazie per la pazienza mentre miglioriamo il sito”.



Il blackout è finito dopo le 21, ma gli effetti del malfunzionamenti di Facebook continuano ancora. Non solo in Italia: arrivano segnalazioni da Stati Uniti, Brasile, Messico, Gran Bretagna, Danimarca, Spagna e Turchia. Facebook e Instagram non hanno funzionato per alcune ore: gli utenti dei due social network hanno riscontrato diversi problemi, sia da desktop che da mobile. Alcuni riuscivano a navigare ma non a interagire, invece altri sono stati sbalzati fuori dalle piattaforme, senza possibilità di effettuare nuovamente il login. (Continua dopo la foto)


Facebook esclude che il malfunzionamento in corso su Facebook e Instagram sia dovuto a un attacco informatico ai suoi danni. In un tweet, la compagnia ha spiegato di essere «concentrata a lavorare alla risoluzione del problema», e aggiunto di poter «confermare che il problema non è collegato a un attacco DDoS», cioè un attacco denial-of-service distribuito in cui numerose fonti prendono di mira un sito, inondandolo di richieste in modo da esaurirne le risorse informatiche e renderlo indisponibile agli utenti. (Continua dopo la foto )

Intanto il Codacons annuncia una formale richiesta alla società di Menlo Park: utenti e imprese che hanno subito un danno materiale a causa dei disservizi registrati sulle piattaforme Facebook e Instagram «dovranno essere risarciti». Questo perché «in Italia un numero sempre crescente di cittadini e attività utilizza i social network a scopo lavorativo, ed è evidente che un blackout nei servizi offerti da Fb e Instagram ha potuto arrecare un danno, specie sul fronte professionale, per una moltitudine di soggetti – spiega il Codacons – Per tale motivo abbiamo deciso di scrivere a Facebook chiedendo di prevedere forme di indennizzo per tutti quegli utenti che, a causa dei disservizi odierni, abbiano subito danni materiali. Utenti che possono rivolgersi all’associazione per segnalare il proprio caso e valutare attraverso il Codacons eventuali iniziative da intraprendere».

Keeping sharing simple...