“Mia moglie, il nostro grande dolore…”. Paolo Bonolis a cuore aperto. La confessione senza precedenti


Un racconto a cuore aperto, quello di Paolo Bonolis, ospite recentemente a “L’Intervista” di Maurizio Costanzo: un racconto sincero e ironico, una particolarità che da sempre lo contraddistingue. Il conduttore romano, da sempre riservato circa la sua vita privata, ha confidato il rapporto che lo lega alla moglie Sonia Bruganelli, madre dei figli Adele, Davide e Silvia, tra ricordi del passato e aneddoti di vita quotidiana. Il primo incontro è arrivato vent’anni fa. Trentasei anni lui, 23 lei. Lui professionista già affermato, lei giovane professionista. “Suo padre era preoccupato perché avevi fama del grande seduttore”, fa notare Costanzo.

Ma “Sonia (all’epoca gelosissima, ndr) mi ha fatto capire ciò che di prezioso avrei perso”, risponde Paolo. “Mi ha stregato e obbligato a sposarla: era il giugno 2002”. A stregare il corteggiatissimo Bonolis la sua “vivacità mentale”. “Si tratta di qualcosa che va oltre la sua bellezza – racconta – Spesso lei ha ragione laddove penso di aver ragione io. Siamo entrambi veloci mentalmente ma lei è la più agguerrita. La più veloce di tutti quanti, però, è Adele (la figlia, ndr)”. (Continua dopo la foto)



“Sonia lavora per Sdl – continua – un’azienda che si occupa anche di programmi miei. A livello imprenditoriale è molto efficiente ed attenta, svolge una attività parallela alla mia. Allo stesso modo, però, si occupa di figli e famiglia come me. Insieme stiamo bene”. Poi un dolce (ed ironico) aneddoto quotidiano: “Lei si addormenta dopo che sceglie il film che devo vedere io”. Ma come tutte le storie, non sono mancante certo le crisi: “La sua prima maternità è stata molto complicata – dice a proposito della primogenita Silvia – Abbiamo imparato ad apprezzarla e viverla per quello che è con tutti i suoi margini di miglioramento e tutte quelle gioie che ne derivano da quelle che pensavamo potessero essere solo afflizioni”. (Continua dopo le foto)




 


“Ci siamo adoperati tanto – conclude – perché fosse così e questo è costato fatica psicologica, esistenziale. Una coppia è unita da tante cose e sono poche quelle che possono spaccarla”. Spazio poi alle famose polemiche sulle presunte ostentazioni di Sonia, che in questi anni si è mostrata sui social prima su un jet privato e poi, di fronte ad un bancomat mentre dichiarava “Che ci faccio con 30 euro?”. “Quando entri in quel mondo lì chiunque dice quello che vuole – spiega Bonolis – E lei mette le trappole, è una “paracula”. In tanti abboccano con tutte le scarpe: lei si diverte e passa il tempo”.

Ti potrebbe anche interessare: “È tutta una scusa…”. L’infamante accusa a Nadia Toffa

Keeping sharing simple...