La lingua bianca è il sintomo di alcuni disturbi. Non trascurarli e scopri come risolverli in modo naturale


 

La lingua bianca è un problema diffuso e fastidioso. Le cause possono essere molteplici, così come i disturbi ai quali è legata. Di certo c’è che a lingua bianca annuncia uno stato di malessere. Ma una volta trovata la causa e l’eventuale patologia, come bisogna fare per pulirla ed evitare alito cattivo e sgradevole effetto estetico? Basta strofinarlo con l’apposito strumento pulisci-lingua oppure con una garza intrisa di acqua e bicarbonato.  I problemi che molto spesso  portano alla formazione della lingua bianca sono estremamente semplici e facili da risolvere. Una delle cause più comuni è certamente una cattiva igiene orale, quando a normale placca batterica non rimossa si deposita sulla lingua formando una patina bianca. Per questo è sempre bene lavarsi i denti più volte al giorno.  (continua dopo la foto)








Un’altra causa può essere la secchezza delle fauci, generata da particolari farmaci, scarsa idratazione e abitudine di respirare con la bocca aperta, che si manifesta spesso sotto forma di bocca impastata, produce l’effetto sgradito per via del deposito delle cellule morte, più propense a sfaldarsi quando il cavo orale è secco. La lingua bianca può essere inoltre  legata a un’alimentazione scorretta, ricca di grassi e colesterolo o di zuccheri che provoca degli squilibri nella flora batterica e la conseguente proliferazione di muco, che si deposita copiosamente sulla lingua. Altra causa può essere lo stress.

Quando l’organismo è stressato, le ghiandole surrenali producono livelli più alti di adrenalina, modificando la composizione del sudore e della saliva e favorendo così la formazione della patina bianca. In gravidanza, anche la cattiva digestione può portare alla formazione della lingua bianca; la patina bianca potrebbe essere, inoltre, accompagnata puntini rossi, gonfi come bolle, per via del reflusso gastrico provocato dall’aumento dell’utero, o da carenze di vitamine o di ferro. Ma come si elimina la patina bianca dalla lingua? (continua dopo la foto)








Per rimuovere la patina bianca sulla lingua si può procedere a dei gargarismi con succo di aloe L’ aloe ha numerose proprietà benefiche per la nostra salute in quanto esercita una notevole azione antibatterica, anti infiammatoria e antimicotica.  Viene spesso consigliata per il trattamento di ferite, ustioni, infezioni ed infiammazioni, ed è particolarmente indicata per eliminare la patina bianca sulla lingua.  Praticare 2–3 volte al giorno dei gargarismi eseguiti con un cucchiaio di succo di aloe, avendo cura di farlo arrivare in ogni distretto del cavo orale. Continuare il trattamento fin quando la patina bianca non verrà eliminata.

Il alternativa si può usare il sale marino per effettuare i gargarismi. È preferibile scegliere la qualità integrale che tra le sue virtù naturali possiede quelle battericide, fornendo un ottimo aiuto per la rimozione dei batteri e dei dedriti presenti sulla lingua. Ha inoltre qualità esfolianti che facilitano la rimozione della patina bianca. Procedere realizzando una soluzione di acqua e sale ed effettuare i gargarismi. Al termine lavare i denti e la lingua come di consueto.

Oil Pulling con olio di cocco. Questa procedura risulta essere molto efficace per la rimozione di funghi e batteri che causano la formazione della patina bianca sulla lingua.

E infine si può utilizzare il bicarbonato di sodio che svolge un’attività esfoliante favorendo la rimozione dei detriti e delle cellule morte che si depositano sulla superficie dorsale della lingua e che causano la patina bianca. E’ stato inoltre dimostrato, attraverso uno studio condotto dalla Dows for Dental Research che il bicarbonato di sodio possiede una forte azione inibitoria nei confronti dello  Streptococcus mutans presente nella saliva e nella placca dentaria.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it

Keeping sharing simple...