“Fabrizio era molto arrabbiato”. Frizzi, l’atroce confessione prima di morire: un segreto scottante riguardante un suo “amico” conduttore ma poi… Emerge solo ora


 

Dalla morte di Fabrizio Frizzi, il conduttore romano venuto a mancare per un’emorragia cerebrale il 26 marzo a 60 anni appena compiuti, la conduzione de L’Eredità è stata affidata al collega e amico Carlo Conti. Conti aveva già sostituito Frizzi nell’ottobre del 2017 quando questi ebbe un’ischemia mentre registrava una puntata de L’Eredità. Fabrizio era tornato a condurre la trasmissione nel dicembre 2017 ed era stato accolto dal pubblico con un grandissimo calore. Conti, in quell’occasione, gli aveva simbolicamente restituito le “chiavi” della trasmissione e tutto sembrava sarebbe tornato come prima. E invece no. Perché quel malore di Frizzi non era un malore passeggero: Frizzi era malato di tumore, un tumore incurabile. E sapeva che la sua vita non sarebbe durata a lungo. Una tristezza, la sua scomparsa. Tutti sentono la sua mancanza, la mancanza di quei modi gentili, del suo sorriso, del suo essere bonario e sempre rispettoso di tutti. Ma la vita sa essere crudele e non smette mai di dimostrarcelo. Tornando all’Eredità, sembra che Carlo Conti lascerà la conduzione del programma. Ma chi prenderà il suo posto? Continua a leggere dopo la foto 







Il suo successore, dal prossimo autunno, potrebbe essere Flavio Insinna. L’idea del direttore Angelo Teodoli non è ancora ufficiale, ma se venisse confermata completerebbe un giro di presentatori dopo che Antonella Clerici è stata scelta per Portobello, Maria Venier a Domenica In, Elisa Isoardi a La Prova del cuoco e Liorni per i programmi del sabato pomeriggio. L’intenzione di Teodoli è stata ribadita anche da Dagospia. L’ipotesi di Insinna come conduttore non piace a molti: Insinna è troppo diverso da Frizzi, ha un modo di pensare e di comportarsi coi concorrenti davvero agli antipodi e il pubblico, quando è venuto a conoscenza di questa eventualità, ha storto un po’ il naso. Anche perché – questo di sicuro lo ricordate – Insinna fu licenziato dalla Rai per via di un comportamento indegno con alcuni concorrenti. Continua a leggere dopo le foto




 


Vi ricordate i fuorionda mandati in onda da Striscia la Notizia che mostravano un Flavio Insinna furioso sbraitare contro una concorrente da lui apostrofata come “nana di mer**”? Ecco. Il problema tra Insinna e la Rai fu quello. Frizzi, ma è inutile e soprattutto scorretto fare confronti, non lo avrebbe mai fatto. E va bene. Ora che però il nome di Insinna si fa largo tra i conduttori papabili de L’Eredità, Dago racconta anche un aneddoto che lo riguarda. L’aneddoto era stato scritto dalla giornalista Tiziana Lupi del quotidiano Avvenire dopo la morte di Frizzi. La Lupi aveva deciso di raccontare un particolare a proposito della conduzione del quiz: “L’anno scorso Fabrizio mi aveva confidato che un collega stava tentando di soffiargli la conduzione de L’eredità o, almeno, condividerla con lui. Naturalmente era molto arrabbiato, ma non per il programma in se stesso quanto perché quell’azione veniva da qualcuno che si professava suo amico…”. Chissà se Frizzi si stesse riferendo proprio a Insinna… “Insinna sta facendo di tutto per ottenere #leredita. Lo dico senza giri di parole: imbarazzante. Pensare di sostituire un signore di nome Fabrizio Frizzi con chi insulta concorrenti, autori e giornalisti è vergognoso. Insinna è l’anti-Frizzi, la Rai si eviti questa figuraccia” scriveva su Twitter il giornalista Giuseppe Candela qualche tempo fa.

“Flavio Insinna imbarazzante”. Questa è una bomba: la voce arriva da uno molto bene informato che ha sbugiardato vergognosamente l’ex conduttore di Affari tuoi. Cosa sta facendo per prendere il posto di Fabrizio Frizzi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it

Keeping sharing simple...