11enne si addormenta col tablet in carica sul letto: al risveglio l’orrore assoluto


Choc in camera da letto: Callum Hewkin, un ragazzo di 11 anni, ha vissuto un’esperienza sconvolgente che l’ha lasciato a dire poco sconvolto. Cosa gli è capitato? Il suo tablet Samsung ha preso fuoco mentre dormiva. Il ragazzo aveva portato il gadget nella sua stanza: voleva guardare un programma a letto. Ma si era addormentato con il tablet sul letto accanto a lui. Quando i genitori si sono svegliati il giorno dopo, hanno trovato la stanza di Callum piena di fumo e una bruciatura sulla testa del ragazzo. I genitori del ragazzo – Amy e Stewart Hewkin – hanno deciso di raccontare al Daily Mail l’accaduto per evitare che la cosa capiti ad altri.

Nonostante lo spavento, a Callum è andata bene: come hanno detto i vigili del fuoco, quel che è successo poteva essere fatale per tutta la famiglia. La madre di Callum ha detto di essere stata svegliata dal figlio che le diceva che il tablet era rimasto incollato al letto. Quando la donna è andata a vedere, ha trovato il fumo in camera e il tablet “fuso” nel letto. Continua a leggere dopo la foto







I genitori non erano a conoscenza di ciò che era successo e soprattutto non erano a conoscenza del fatto che il figlio avesse portato a letto il tablet e lo avesse messo in carica. “L’ultima cosa che una persona vuole è svegliarsi e trovare il figlio gravemente ferito o morto perché un tablet o un telefono ha fatto prendere fuoco alla stanza” ha detto il padre del ragazzino. “Ci sentiamo fortunati – ha aggiunto – perché la cosa sarebbe potuta finire in tragedia. Non eravamo al corrente che avesse portato i tablet a letto”. Continua a leggere dopo la foto




“Al risveglio ho sentito un forte odore di plastica bruciata poi ho sentito mia moglie urlare. Sono salito in camera di Callum e ho visto il fumo, la bruciatura, proprio all’altezza della testa di mio figlio. Ero senza parole: chi mai può pensare che un dispositivo come questo possa prendere fuoco all’improvviso?”. I vigili del fuoco hanno detto che, se il dispositivo fosse rimasto attaccato altri 10 minuti, avrebbe potuto scatenare un incendio serio”. È un miracolo, dunque, che Callum sia praticamente illeso. Continua a leggere dopo la foto


 

Callum, che stava usando il caricatore originale con il suo dispositivo, è sotto choc per quanto accaduto. Ora il signor Hewkin ha esortato altri genitori a fare un altro controllo sui loro figli per assicurarsi che non tengano mai i loro tablet o telefoni a letto. Lo Staffordshire Fire and Rescue Service ha anche emesso un ammonimento per esortare le persone a non lasciare mai oggetti da caricare su superfici infiammabili. Ricordiamocelo tutti.

Bari: “Mio figlio dipendente dai videogiochi, lo nutro forzatamente”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it

Keeping sharing simple...