Il gioco di prestigio finisce in tragedia: mago disperso nel fiume


Tragedia nel fiume: il trucco di magia non va come dovrebbe e il mago/stuntman è ora disperso. Ore di paura in India dove Chanchal Lahiri, conosciuto con il suo nome d’arte ‘Jadugar Mandrake’ cioè Mago Mandrake, non ha portato a termine la sua magia. L’uomo si è fatto calare nel fiume Gange all’interno di una gabbia legata con corde e catene d’acciaio ma non è riuscito a liberarsi.

Prima di iniziare aveva detto agli spettatori: “Se riesco a liberarmi, sarò magico, se non ci riuscirò sarà una vera tragedia”. L’uomo, 40 anni, non è riuscito a emergere dall’acqua e, dopo un po’ che non riemergeva, è scattata la sua frenetica ricerca. “Stiamo ancora cercando” ha detto un membro della famiglia ad APF. Continua a leggere dopo la foto








Lahiri in precedenza ha raccontato di aver ottenuto un grande successo con un gioco di prestigio simile. All’epoca del primo esperimento aveva 21 anni e aveva fatto la stessa magia nello stesso posto. “Ero dentro una scatola di vetro a prova di proiettile legata con catena e serrature che è stata calata dal ponte Howrah. Sono uscito entro 29 secondi” aveva raccontato fiero ad AFP. Continua a leggere dopo la foto






Ma, prima della magia di questa volta, aveva detto che sarebbe stato molto difficile liberarsi. Già nel 2013 l’uomo aveva tentato lo stesso trucco di magia ma la cosa era andata molto male: gli spettatori lo hanno visto fuggire dalla gabbia chiusa attraverso una porta visibile e lo hanno aggredito quando se ne sono accorti. Si sono sentiti presi in giro… Continua a leggere dopo la foto



 

Ma stavolta non sembra ci sia ombra di magia: l’uomo è stato calato nel Gange e non è più riemerso e si sta pensando al peggio. Ne frattempo continuano le ricerche nel fiume e tutti sono col fiato sospeso. Cosa gli sarà successo? Cosa sarà andato storto? La sua sarà una tattica o è davvero disperso? Stiamo a vedere che succede.

“Sono un cretina”. Dopo gli scatti bollenti rubati, Giulia De Lellis è un fiume in piena. E i fan si dividono. Cosa sta succedendo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it

Keeping sharing simple...