Cade dal motorino e ha un’erezione fissa per 9 giorni. Poi non ce l’ha fatta più


Cade da un motorino e ha un’erezione per giorni. Una storia incredibile ma vera con tanto di articolo scientifico che spazza ogni dubbio sulla sua veridicità. Vittima dello strano caso, che ha fatto impallidire la casa produttrice del Viagra, è un 35 enne inglese affetto da una disturbo di di “priapismo ad alto flusso”. L’erezione era di grado IV, ovvero il livello massimo nella scala che misura l’intensità dell’erezione, come riporta un articolo scientifico pubblicato su ‘Case Reports in Urology’.

Dopo l’incidente il paziente ha avuto un’erezione continua per 9 giorni. Si sarebbe trattato di un episodio non doloroso, ma certo molto fastidioso e potenzialmente pericoloso per la salute del paziente. Dopo la caduta dal motorino il 35enne ha riportato un’ustione in prossimità dei genitali che ha scatenato i sintomi. Probabilmente l’uomo era troppo imbarazzato, così per diversi giorni ha evitato la visita medica, ma dopo 9 giorni è andato in ospedale spiegando quello che gli era successo. Continua dopo la foto








In pronto soccorso è stata individuata una fistola bilaterale, che ha causato “priapismo ad alto flusso”. A quel punto i medici hanno inserito un catetere e proceduto a far tornare tutto nella normalità. Fortunatamente il paziente non ha riportato danni permanenti, ma dovrà sottoporsi a regolari visite di controllo. Continua dopo la foto






Nella sfortuna, l’uomo è stato comunque fortunato: almeno dal punto di vista clinico. Il priapismo è un’erezione persistente involontaria ed anomala, spesso dolorosa, non accompagnata dal consueto desiderio sessuale o eccitazione, che invece contraddistinguono la normale erezione maschile. Si distinguono due tipi di priapismo a eziologia somatica, uno a basso flusso (o priapismo venoso) e uno ad alto flusso (o priapismo arterioso), oltre a una terza forma di origine psicogena. Continua dopo la foto



 


Il priapismo arterioso spesso non necessita di interventi in urgenza mentre il priapismo di tipo venoso è sempre un’urgenza urologica. L’erezione, che non riguarda l’uretra spongiosa, è spesso dolorosa e può rappresentare un’urgenza chirurgica che va trattata possibilmente entro le 6-8 ore dalla sua insorgenza, poiché si potrebbe verificare una scarsa ossigenazione dei tessuti che degenererebbero nella perdita, a volte definitiva, della funzione erettile. La procedura chirurgica d’urgenza, segue quella medica con vasocostrittori, una volta verificata la scarsa ossigenazione del sangue e dei tessuti tramite prelievo con siringa.

Ti potrebbe anche interessare: Tenta di stuprare l’autista donna sul bus: bimba di 10 anni chiama la polizia

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it

Keeping sharing simple...