“Donna Pamela” incastra definitivamente la Prati. Svela gli altarini e ora è tutto chiaro


Il Caso Prati continua. Dopo le confessioni di Pamela Prati ed Eliana Michelazzo ha parlato anche Pamela Perricciolo che negli ultimi tempi aveva preferito defilarsi. Dopo aver taciuto per mesi, per la prima volta ‘Donna Pamela’ ha parlato e in un’intervista rilasciata al ”Fatto quotidiano” ha spiegato per filo e per segno la ‘truffa’ messa in atto dal trio, sconfessando di fatto quanto detto dall’ex collega Michelazzo e da Pamela Prati. “Io, Pamela Prati ed Eliana Michelazzo il primo aprile abbiamo firmato un accordo che ci vincola a non divulgare nulla di quello che ciascuna di noi sa della vita privata delle altre, perché avremmo firmato se non avessimo avuto tutte interesse a farlo?”, ha spiegato Pamela Perricciolo.

”Le altre due parlano di plagio, ma la manager spiega che la collega e amica Michelazzo “va dalla D’Urso per 7.000 euro a puntata… La società Aicos è intestata a Eliana, la Jaguar è intestata a Eliana, la casa in cui vivevamo insieme e la Mini pure. Che plagio è?”. ”Noi tre avevamo firmato da un legale un accordo di riservatezza, quindi tutte abbiamo interesse a tacere, no?. È stato un gioco, non ci sono colpe legali, – ha proseguito Donna Pamela nell’intervista rilasciata al ‘Fatto’ – io ho deciso di dire la verità ma le altre due non lo faranno mai. Eliana prende 7000 euro a puntata dalla D’Urso, io non voglio né soldi né la tv. Pamela ha dei debiti, il cachet di Domenica in le è stato pignorato. (Continua a leggere dopo la foto)








Eliana Michelazzo avrebbe diversi debiti, come pure Pamela Prati, nonostante davanti alle telecamere di Verissimo abbia assicurato di non averne. “Il cachet per l’ospitata di Domenica in le è stato pignorato dal fisco”. Per quanto riguarda Verissimo, invece, pare – sempre secondo le parole di Perricciolo – che i produttori abbiano detto alla Prati che con gli avvocati dovevano decidere se Mediaset fosse parte offesa per truffa. Le hanno congelato il cachet, 40.000 euro. Non so se ha risolto. Prende 1.200 euro al mese di pensione”, attacca ancora la manager. (Continua a leggere dopo la foto)






Tutta una messinscena, anche la chiamata in studio, da Barbara D’Urso, del presunto Mark Caltagirone. E quando Pamela Prati, da Silvia Toffanin, si è alzata per andare a chiamare il futuro finto sposo, in realtà ha telefonato alla Perricciolo: “Che devo fare? È una trappola. Eliana si è venduta”. E Simone Coppi? Donna Pamela spiega anche questo triste capitolo. ”Quando Eliana è uscita da Uomini e donne aveva problemi, le diedi il contatto di un amico che si chiamava Simone. Da lì ha iniziato a scriversi con un Simone reale. Poi è venuta a entrambe l’idea di dire ai giornali che sposava questo Simone Coppi, un personaggio inventato, perché non voleva diventare tronista”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“La password dell’account di Mark Caltagirone ce l’ha Pamela Prati. Simone Coppi è un fake inventato tanti anni fa e gestito da Eliana Michelazzo. Non lo so con chi chattava (Pamela Prati ndr), diceva bugie anche a me sul fatto che incontrava questo Mark. Poi io lo sapevo che Pamela era consapevole, il profilo di Mark lo gestiva lei, la password di Mark le ha Pamela. A un certo punto ha visto che poteva guadagnare e non si è più fermata. È stato tutto un gioco – ammette – Inutile ora andare in tv a fare le vittime”. Dopo il gran polverone Pamela Perricciolo si trasferirà a Zanzibar, lontana dal Pamela Prati, Eliana Michelazzo e dai fantasmi di Mark Caltagirone e Simone Coppi.

Verissimo, Pamela Prati ‘confessa’ davanti a Silvia Toffanin

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it

Keeping sharing simple...