“Ecco le ultime foto in famiglia prima dell’addio”. Fabrizio Frizzi con le donne della sua vita, Carlotta e Stella, che gli sono state accanto fino all’ultimo giorno. Immagini toccanti


Fabrizio Frizzi se ne è andato, è vero, ma non si è mai arreso. Ha lottato come un leone, parole sue nell’ultima intervista, e, nonostante tutto, non ha mai rinunciato a vivere la quotidianità con la sua bella famiglia. La moglie Carlotta Mantovan e la figlia Stella gli sono state accanto fino all’ultimo, scrive il settimanale Oggi, che pubblica in esclusiva le ultime fotografie del conduttore amatissimo ritratto proprio in loro compagnia. Foto che non possono non commuovere, pensando che oggi Fabrizio, stroncato all’età di 60 anni da un’emorragia cerebrale, non ci sia più. Stava affrontando la malattia con cure massicce, ma ciò nonostante cercava di aggrapparsi alla quotidianità, scrive ancora la rivista. Nelle ultimissime immagini di famiglia lo vediamo a spasso con le sue donne. Il volto è provato dalle terapie, ma il sorriso è comunque stampato in volto mentre prende in braccio e gioca con la figlia. “È nata il 3 maggio del 2013, io avevo 55 anni. Questa bambina è una gioia immensa e una responsabilità, una missione per cui vivere. A volte si dice che i figli sono un atto di egoismo. Non per me: io ho sperato con tutto il cuore che succedesse. E Stella è un grande atto di amore”, diceva Frizzi. (Continua dopo la foto)








Frizzi, le parole della moglie nell’ultima video intervista. Commoventi…

E ancora, ricordando quando scoprì che a breve sarebbe diventato padre: “Curioso, Carlotta venne a trovarmi alla finale di Miss Italia 2012, la mia ultima edizione, e già era in attesa ma non lo sapeva. Lo abbiamo scoperto due giorni dopo. Oggi questa figlia, assieme a mia moglie, mi dà la motivazione per combattere la mia battaglia, per non scoraggiarmi. Stella è una fonte di energia incredibile, a volte fatico a starle dietro. E poi ha una mamma che essendo molto più giovane di me, rappresenta un’ottima guida”. A Oggi aveva anche parlato di Carlotta e del giorno del loro matrimonio, celebrato il 4 ottobre 2014 dopo già diversi anni insieme: “È stata una giornata favolosa, Carlotta era bellissima. Io avevo scritto per intero il libretto della messa d’accordo col sacerdote. Mio fratello Fabio, musicista, mi regalò un quartetto d’archi che suonò brani proposti da me. E c’era anche una canzoncina riarrangiata, che io cantavo con Stella piccolina”. (Continua dopo le foto)








 

La sua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile nel mondo dello spettacolo. E per i colleghi e per il suo pubblico, che adorava il suo stile mai invasivo, sempre rispettoso e garbato, di entrare nelle case degli italiani. Per 40 anni Fabrizio ha svolto il suo lavoro in tv, impossibile non sentirne la mancanza. E fa caso oggi vedere Carlo Conti sostituirlo a L’Eredità, anche se era già successo a ottobre scorso, all’epoca del primo malore di Frizzi. A proposito di Eredità, è notizia freschissima la proposta, avanzata dall’associazione Rai Bene Comune – IndigneRai, di intitolargli gli studi Dear, quelli in cui viene registrato il format L’Eredità: “Riteniamo opportuno che la Rai intitoli il centro di produzione Dear in Roma a Fabrizio Frizzi. È doveroso farlo anche perché Frizzi condusse l’ultimo programma prima della chiusura per lavori degli studi televisivi Dear, il programma si chiamava ‘Vedi chi erano i Beatles’ ed era stato fortemente voluto da Frizzi in quanto grande esperto e appassionato dei mitici Fab Four”, si legge nel comunicato.

Morte di Frizzi… il motivo non è quello che dicono. Ecco la verità…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it

Keeping sharing simple...