Festival di Sanremo: rischio annullamento voto? Interviene il Codacons


La 69esima edizione del Festival di Sanremo si è conclusa tra le polemiche. A trionfare è stato Mahmood con il brano “Soldi“. Secondo classificato è arrivato “Ultimo” e terzo invece “Il Volo”. Mahmood, 27 anni, madre italiana e egiziano è arrivato sul palco dell’Ariston dopo aver vinto Sanremo giovani. La vittoria di Sanremo l’ha dedicata alla madre. Le sue prime parole dopo la proclamazione sono state: “Ringrazio mia madre, non ci credo”.

Poi ci ha tenuto a dire qualcosa su tutte le polemiche riguardo il suo essere “immigrato”: “Sono un ragazzo italiano, nato e cresciuto a Milano. Nel mio brano ho messo una frase araba che era un mio ricordo. Ma sono italiano al 100%”. Si è dovuto giustificare, Mahmood, perché dopo la sua vittoria si è scatenato in rete un bel po’ di odio razziale. Esagerato. La canzone di Mahmood racconta la sua storia, la storia di un bambino abbandonato dal padre. Ma non tutti hanno gradito la sua vittoria perché in tanti speravano che vincesse Ultimo, il favorito. Che non ha preso per niente bene quel secondo posto… E in conferenza stampa ha trattato molto male i giornalisti. Continua a leggere dopo la foto



“Non ho mai avuto la pretesa di venire qui a Sanremo per vincere. Al contrario di voi che me l’avete tirata. Io mi sono grattato, ma non è servito a nulla. Voi avete solo una settimana per sentirvi importanti e in quella dovete sempre ‘er cazzo… Sono amareggiato, perché punto all’eccellente e non al buono”, ha detto Ultimo. Insomma, non ci è andato per il sottile. Ed è stato criticato per questo atteggiamento spocchioso alla sua età. Ultimo ha “rosicato” ma ora le cose potrebbero ribaltarsi. Il motivo? Continua a leggere dopo la foto



Sulla vittoria di Mahmood al festival di Sanremo interviene il Codacons che annuncia un esposto all’Antitrust. L’associazione dei consumatori “depositerà domani un formale esposto all’Autorità per la concorrenza denunciando il meccanismo di voto dell’ultima serata del Festival, che ha di fatto annullato le preferenze espresse dal pubblico con possibile danno economico per i cittadini”. In pratica l’Antitrust dice quel che sosteneva Ultimo…
“Nella finalissima di ieri il cantante Ultimo – spiega il Codacons – è risultato essere il più votato dal televoto, ottenendo il 46,5% dei voti del pubblico, addirittura 30 voti percentuali in più rispetto al vincitore Mahmood, che ha ottenuto solo il 14,1% delle preferenze”. Continua a leggere dopo la foto


 


E ha aggiunto: “Nonostante tali numeri schiaccianti, il voto della sala stampa e della giuria d’onore ha ribaltato la classifica del televoto, assegnando la vittoria a Mahmood. Ma così facendo il voto del pubblico da casa è stato di fatto annullato e umiliato, con conseguenze enormi sul fronte economico, considerato che i telespettatori hanno speso soldi attraverso il televoto, un televoto reso inutile dalle decisioni delle altre giurie”.

In conclusione: “Il meccanismo delle votazioni sembra aver arrecato un danno a quegli utenti che da casa hanno espresso la propria preferenza (a pagamento) e potrebbe addirittura realizzare la fattispecie di pratica commerciale scorretta. In tal senso il Codacons depositerà domani formale esposto ad Antitrust affinché apra una indagine sulla classifica di Sanremo 2019”.

È morto a Sanremo, nei giorni del Festival. Il cantante stroncato da un infarto

Keeping sharing simple...